Esiti

20190412_192557-1

Le ore ritornano su se stesse
rondini abitudinarie
nel buio di un orologio cosmico.

Lasciano un lieve tocco, fili annodati
a un cuore di spine
circondato da profumi viola.

Da un calice dorato
rovesciato sul fianco
esce un lungo filo rosso.

Nel tempo che scorre
la pace lenisce ma poi diventa
indifferenza.

Quasi senza rumore
ricrescono guerra e odio
semi del male
e il dolore di un avvenire diverso
dai sogni fatti diventa soffocato lamento…

Annunci

Le regole della croce

20160826_142815Le regole della croce
conoscono il vento dell’infanzia
gli odori teneri dei bambini
il buio secco della dispensa sicura
e quello strano del pozzo
che custodisce la luna.

Ti ho sognata sai, tu eri l’angelo
che porgeva il fiele per farmi guarire
me lo mettevi sugli occhi, nelle orecchie
ovunque.

I tuoi esempi erano gesti teneri
e parole dure non raffinate
erano semi in un sacco
grano da sbriciolare per saperne cogliere
nutrimento ed energia.

Da bimba vi tuffavo le mani
alcuni li assaggiavo, incollavano la lingua
suggerivano prudenze, parole sottili
silenzi da inghiottire. Poi strada facendo
li ho tutti dimenticati.

Presepe d’angolo

speranza
Dipinto di Ettore Tito

All’ angolo, dietro le pecore
la metto sempre lì
la donna con la brocca d’acqua
antica e vuota statua gigante
La sua ombra sovrasta ancora San Giuseppe.

Al centro del mio presepe
protagonisti statici osservano misteri
sorride il bambino nudo e fiducioso
che da sempre apre le braccia invano.

Da più di mille anni genitori in adorazione
guardano abbagli e luci riflesse.
Sembrano ignorare che il destino non si ferma mai
che mille storie si ripetono all’infinito
e utopie emotive e felici risuonano
solo in una unica lunga notte.

L’attesa di pace è una reliquia ingrigita
scandita ancora dal mistero di canti antichi
regali riciclati, e solo echi di rintocchi felici…

Buon Natale a te che leggi…

20161122_180209 (1)

LUI NATO E NOI RINATI NEL SUO GIORNO
Un dolce bambino, unica scintilla iniziale di un mondo spirituale, concretizzato e perfezionato nella materia, realtà dell’essere umano.
Nato per stimolare l’amore nascosto nel nostro cuore con l’eterno ricordo delle sue parole piene di una incomprensibile bontà e umiltà.
Nato fra noi, figli di stelle lontane.
Nel suo ricordo, io ti auguro un Buon Natale, rinascita dell’amore che è in ognuno di noi, spesso così nascosto da non essere nemmeno percepito…

*
Mi assento fino al nuovo anno! Un caro saluto a chi si sofferma su questo blog.Buone Festività.

 

Contorni d’anno

281215bis

Un anno da scrivere in terzine poetiche
inventando.
Nella stanza dei colori si creano decori
manufatti di fiducia, si fanno dolci
si scelgono abiti su misura per vittorie
da assaporare
si uniscono voci e felici impulsi.
Appoggio lo stencil, tampono tra le dita
mi sporco con un pennello rotondo
tra punti d’adolescenza smarrita
e anni vivi.
Contorno un quadro piccolo e scuro
con disegni perfetti e grigi.
La sacra famiglia ha una colomba
che vorrebbe volare via dai loro sorrisi
da amore mediato in tono minore…

Ascolta “CONTORNI D’ANNO” su Spreaker.