Standard d’immortalità

Sono io, non facile da districare

con la zip semi-aperta

e la pelle a trama stretta.

Cerco di non annoiare in questo show

dove testimonianze valide

sono segrete, solo per eletti.

Abito nella strada dei santi sopportatori.

La mia resistenza s’ annida nel DNA.

Qualcuno che non conosce pace

ci sta trasformando in standard.

In giorni pieni di vaccinazioni

c’è la parodia dell’immortalità.

Paradosso

ROSASETT214

Sono apparentemente viva
in sospensione su un atomo di te
che mutando senza avviso
decide la mia sorte
e mi avvelena…

Fessure scure, abissi di me
in una mappa fragile nel petto.

Qualcuno abita a casa mia

col mio volto giovane, capelli grigi
e un’ombra di antico sospetto
che gira la chiave al mondo.

Invano cammino tra blog e siti
lasciando esigue tracce.
L’immortalità è paradosso
un gatto vivo o morto
percorrendo un punto di vista…

http://rosannagazzaniga.scrivere.info/index.php?poesia=382307

http://www.larecherche.it/testo.asp?Tabella=Poesia&Id=31928